PACHINO - SCUOLA DELL'INFANZIA "CASA DEL FANCIULLO SAN DOMENICO SAVIO'" - FISM SIRACUSA - FEDERAZIONE ITALIANA SCUOLE MATERNE SIRACUSA

Vai ai contenuti

Menu principale:

PACHINO - SCUOLA DELL'INFANZIA "CASA DEL FANCIULLO SAN DOMENICO SAVIO'"

SCUOLA DELL'INFANZIA
"CASA DEL FANCIULLO SAN DOMENICO SAVIO"
Decreto  parità:  SCUOLA D. A. n. 243/XI - 10.06.2002

Via Libertà, 80
96018 PACHINO (SR)

Tel. 0931 846102
Fax: 0931 596388

pachino.isi@virgilio.it


Presentazione

La nostra scuola dell'Infanzia, gestita dalle Figlie di Maria Ausiliatrice (F.M.A.), Congregazione fondata alla fine dell'Ottocento da Don Bosco e Madre Mazzarello, si caratterizza, in fedeltà con il progetto salesiano, per:

1. La scelta educativa
: l'istruzione e la formazione impartite sono intenzionalmente finalizzate alla crescita globale degli alunni come persone;
2. Il primato dell'evangelizzazione
: la scuola accompagna gli alunni e le famiglie che gradualmente fanno la scelta della fede nell'itinerario di vita proposto da Cristo. Tempi privilegiati a questo fine sono le ricorrenze delle Feste Salesiane.
3. L'attenzione preferenziale agli alunni, portatori di varie forme di povertà.


La nostra scuola:

1. è libera, paritaria e pubblica. E' una comunità educativa che svolge un servizio qualificato a favore di tutti i bambini senza distinzione;
2. è presente nel territorio con una professionalità riconosciuta nel servizio di istruzione e di educazione;
3. porta nella comunità civile ad una cultura della prevenzione nell'educazione e la sostiene con la creazione di modelli comunitaria educativi e didattici peculiari;
4. coopera con quanti costruiscono una società solidale e più degna dell'uomo.

E' nel carisma dell'educatore salesiano, secondo lo spirito del "Sistema Preventivo" di Don Bosco, promuovere la centralità dell'allievo, con amorevolezza, portandolo a percepire di essere accolto con amicizia.


La Scuola dell'Infanzia attualmente è costituita da due sezioni con una media di 20 alunni per ciascuna classe. Dal Settembre 1998 si è fatta la scelta del tempo prolungato dalle ore 8.00 alle ore 15,30. Nella retta mensile sono compresi: il piatto caldo a mezzogiorno, l'inglese e l'educazione psicomotoria e musicale.  
Nel panorama didattico educativo inerente le scuole salesiane l'interazione "scuola genitori" rappresenta un momento significativo nel quale i genitori, i docenti e il titolare della scuola perseguono il medesimo obiettivo didattico-formativo-educativo e, naturalmente, morale ciascuno nel rispetto dei propri ruoli e delle proprie funzioni.
Nella nostra Scuola sono previsti:
" Assemblee con i genitori degli allievi (a cadenza mensile);
" Colloqui periodici e informali;
" Colloqui individuali;
" Consiglio della Scuola e/o intersezione;
" Feste comunitarie e attività culturali.


La nostra scuola, secondo la tradizione salesiana, va incontro agli alunni con l'atteggiamento della simpatia e la volontà di aiuto personalizzato, favorisce rapporti interpersonali tra docenti e alunni. Gli educatori stanno fraternamente in mezzo a loro con una presenza attiva ed amichevole che favorisce e promuove ogni loro iniziativa di crescita nel bene.
Nella tradizione salesiana, infatti, il cortile, i campi di gioco, le palestre, il teatro vengono curati e valorizzati nel progetto educativo in quanto luoghi di crescita per maturare modalità diverse di espressione.

Progetti e Attività

Per l'anno scolastico 2009/2010 l'attività educativa (programmazione annuale abituale) si intende realizzata dai singoli docenti attraverso le Mappe dell'unità di apprendimento, i quali hanno proposto la Programmazione Annuale tratta dalla rivista "Progetto Tre-Sei" "Gulliver", ricca di attività di laboratorio, approfondendola con le indicazioni suggerite dalla stessa per il corrente anno scolastico.

Le attività proposte abbracciano varie esigenze dell'alunno. Utili e arricchenti sono le  varie attività di laboratorio: interculturale, creativo, musicale, manuale, scientifico, teatrale, che periodicamente le insegnanti sviluppano insieme ai bambini attraverso attività di intersezione, permettendo così di far crescere in ogni alunno non solo l'aspetto conoscitivo e didattico ma anche quello relazionale.

Oltre alla normale attività scolastica prevista, tre volte a settimana gli alunni svolgono anche l'attività Motoria-Musicale e di Lingua Inglese con incontri di intersezione per fasce di età (3, 4 e 5 anni). Attività molto richieste e attese con gioia dai bambini perché, attraverso la musica, il gioco, il movimento permettono loro di sentirsi liberi di far muovere il proprio corpo, scoprire l'importanza del coordinamento motorio-musicale, stimolare le proprie capacità fisiche, arricchire il proprio vocabolario lessicale e semantico  attraverso giochi individuali e di gruppo.

Il nostro ambiente scolastico favorisce inoltre l'opportunità di esperienze religiose e predispone nell'orario scolastico celebrazioni di fede per l'intera comunità e/o gruppi per accompagnare la crescita nella fede di tutti i suoi membri. Spesso, protagonisti di varie iniziative a carattere religioso sono proprio i bambini che si esibiscono con canti e piccole rappresentazioni teatrali con vivo compiacimento dei genitori e dei presenti.

  • Tipo di attività: Visite didattiche, Gite d'autunno e primaverile.

  • Meta:   Luoghi e laboratori presenti nel territorio: "Incontro di amicizia" con un'altra Scuola dell'Infanzia del territorio. Visita ai "Vigili del fuoco" - Visita ai "Vigili urbani"


Obiettivo:
 Far osservare i colori e i profumi che ci stanno intorno. Socializzare con le famiglie dei bambini con gioiosa fraternità salesiana.  Far vedere ai bambini come anche altri bambini giocano, si divertono, imparano a fare tante cose come loro, instaurando rapporti di fraternità e di amicizia con altri bambini/e di altre scuole. Far osservare come l'uomo riesce a risolvere un problema come l'incendio, in che modo agisce, la struttura in cui opera… Sottolineare l'attenzione verso l'"educazione stradale", attraverso piccoli concetti, osservando come i vigili urbani fanno rispettare la segnaletica stradale…

Modalità operative:
L'insegnante proporrà il percorso conoscitivo dei vari passaggi; farà anche uso di cartelloni, disegni, filmine. Illustrerà le varie tappe facendo uso di racconti, manipolazione di materiale ludico e didattico.

Verifica finale:
Attraverso il dialogo e il disegno dei bambini.

Spendibilità:
Il bambino impara ad apprezzare i doni di Dio, la bellezza della natura, cresce nel senso della gratitudine e comprende che l'uomo con il suo lavoro diventa collaboratore di Dio. Il bambino sviluppa le proprie capacità senso-percettive attraverso un percorso di esperienze ludiche di tipo visivo, olfattivo, tattile, manipolativo.

Orari di Ricevimento

L'orario di apertura previsto è:

ENTRATA: dalle 8.00 alle 9.15  - USCITA: dalle 15.15 alle 15.30

Chi non usufruisce dell'orario prolungato può prelevare i bambini dalle 13,00 alle 13.30.

    
Torna ai contenuti | Torna al menu